Finanziamenti e Agevolazioni

Detrazione al 50%

Al tuo servizio

Montascale a poltrona e Servoscala

Montascale a poltrona (servoscala), per scala dritta o curva, la soluzione Encasa per anziani e disabili con difficoltà motorie.

ThyssenKrupp Encasa è impegnata da più di 30 anni nell'agevolare la motricità delle persone con difficoltà motorie e oggi è in grado di mettere a disposizione un'ampia e avanzata gamma di modelli di montascale a poltroncina. Encasa progetta e realizza tre diversi modelli di sedia mobile per scale assicurando ampie opportunità di personalizzazione del saliscale.

Le disabilità, come la abilità, sono tutte diverse e tutte rendono necessario ricorrere ad accorgimenti mirati per migliorare ogni soluzione specifica. Ogni poltroncina monta scale diventa dunque un prodotto unico, che alla produzione in serie aggiunge la versatilità di interventi personalizzati.

» Contattaci subito per avere informazioni

 

Guida alla scelta dell'impianto montascale

Esistono sul mercato molteplici tipologie di impianti montascale che differiscono per caratteristiche funzionali, dimensioni e design.
La varietà di soluzione permette di soddisfare pienamente tutte le esigenze di mobilità, sia in ambito privato che pubblico.
Se sei arrivato in questa pagina hai probabilmente la necessità di installare un montascale e vuoi saperne il più possibile prima di fare una scelta, per questo motivo abbiamo realizzato una piccola guida dove spieghiamo alcuni degli aspetti che devi assolutamente conoscere.

1) Le principali tipologie di montascale
L'impianto montascale può variare in relazione alle tue esigenze e al contesto in cui deve essere installato.
Le disabilità sono infatti tutte diverse, pertanto ognuna necessita di accorgimenti personalizzati.


1.1) I montascale possono essere:

Montascale a poltroncina
Permette di trasportare la persona con disabilità comodamente seduta in poltrona, e assicurano, durante la salita e la discesa, massimo comfort e massima sicurezza grazie al totale controllo della macchina.
È dotato di sedile retrattile, braccioli, guide di ancoraggio, sistema di comando attraverso un telecomando, sistema di attivazione e spegnimento tramite chiave di sicurezza.
É una valida alternativa al più costoso e ingombrante ascensore e può essere installato praticamente in ogni tipologia di scala.

Montascale a piattaforma o a pedana
Rappresenta l'impianto più adatto al trasporto del disabile in carrozzina. È costituito da una piattaforma elevatrice, una spalliera, una guida installata lungo tutto il percorso e dotato di ancoraggi in grado di resistere a un carico non superiore ai 200 Kg, e di comandi per controllare ogni fase di salita e discesa.
La velocità del trasporto non supera i 10 centimetri al secondo ed è presente un sistema di sicurezza che permette di bloccare il movimento in ogni momento ed evita l'attivazione accidentale.

Montascale mobili a cingoli e montascale mobili con ruote
Non richiede installazione ed è maggiormente adatto per coloro che hanno difficoltà motorie parziali o temporanee.
I montascale a cingoli, che funzionano a batteria, sono agili, facili da usare e confortevoli e garantiscono un'autonomia di percorso assai ampia.
I montascale a ruote sono sempre dotati di poltroncina per il passeggero, regolabili e facilmente trasportabili grazie alla possibilità di essere smontati.

2) Installazione del montascale
Gli impianti montascale possono cambiare anche in relazione al contesto in cui devono essere installati, vediamo alcuni aspetti:

2.1) Dove può essere installato il montascale
Un impianto montascale può praticamente essere installato dovunque, sia in ambienti interni che esterni, in particolare abbiamo due tipologie:

I montascale per scale dritte:
Rappresentano la tipologia più semplice di impianto. Questo tipo di montascale è elettrico, e, essendo dotato di un sistema di autoalimentazione a batterie, è sempre in grado di funzionare anche in assenza di corrente.
Si tratta di impianti molto avanzati dal punto di vista tecnologico, che, pur essendo assai funzionali anche all'esterno, a causa della loro silenziosità si adattano molto bene agli ambienti domestici.

I montascale per scale curve:
Si tratta di macchinari che devono essere in grado di garantire la massima efficienza e il massimo comfort su scale curve o percorsi lunghi e impegnativi. Tra questi possiamo ricordare: le scale dei condomini, le scale a chiocciola o elicoidali, le scale con più curve.
Sono impianti con caratteristiche tecniche assai sofisticate, in grado di abbracciare completamente i bordi delle scale.
Totalmente personalizzabili e con diverse opzioni di motorizzazione, aderiscono perfettamente alla linea della scala, garantendo uniformità di moto ed alta tecnologia di realizzazione.

2.2) L'installazione della guida di ancoraggio
La guida non è altro che un binario di circa 17 centimetri di spessore sul quale scorre il montascale, può essere installata nella parte interna o esterna della scala, e viene fissato attraverso dei tasselli/viti ad alta resistenza.
Nella maggior parte dei casi la ringhiera originale rimane a meno che non sia necessario per garantire la massima sicurezza nell'utilizzo dell'impianto.

2.3) I tempi per l'installazione
I tempi di installazione naturalmente variano in base alle dimensioni dell'impianto, in linea generale partiamo da un tempo minimo di 4 ore.

3) I vantaggi di un impianto montascale

3.1) I vantaggi personali
Non c'è dubbio che le barriere architettoniche rappresentino un ostacolo insormontabile per chi ha difficoltà motorie come i disabili o gli anziani.
Gli impianti montascale sono la risposta ideale per chi vorrebbe riacquistare la tanto desiderata autonomia di spostamento, necessaria per tutti coloro che come te hanno bisogno di muoversi da soli all'interno o all'esterno della propria abitazione, ma non possono a causa di evidenti deficit motori.
Un montascale può migliorare notevolmente la qualità della vita anche dal punto di vista del benessere psicologico.
Con la sua semplice installazione potrai infatti dire addio alla totale dipendenza dagli altri, una condizione che a lungo andare crea insofferenza e molto disagio.
Inoltre, per chi può muoversi solo con l'ausilio della carrozzina e con un accompagnatore, i montascale rappresentano l'unica e reale possibilità di stare in contatto con il mondo esterno.
Pensa, solo per fare un esempio, a tutti i casi in cui l'impianto viene installato all'interno di un palazzo a più piani e senza ascensore, ovvero a tutte quelle situazioni in cui l'assenza di un impianto di servoscala equivale alla totale mancanza di contatto con il mondo al di fuori della propria abitazione.

3.2) I vantaggi economici
Oggi grazie alle numerose agevolazioni e contributi per abbattere le barriere architettoniche è possibile avere un risparmio notevole su costo di un impianto montascale.

3.2.1) Detrazioni fiscali sino al 50%
Le informazioni qui di seguito si basano sulla normativa del 2014, ci potrebbero quindi essere delle variazioni negli anni successivi, si consiglia quindi sempre di verificare le norme fiscali in vigore nell'anno dell'acquisto.
Per tutto il 2014 è possibile risparmiare sino al 50% sulla spesa complessiva sostenuta per l'acquisto del montascale, questo grazie alla possibilità di detrazione IRPEF in dichiarazione dei redditi.

Chi può accedere alle detrazioni
Posso ottenere la detrazione IRPEF tutti coloro che acquistano un impianto montascale in qualità di:
• proprietario dell'immobile
• beneficiario di diritto reale di godimento dell'immobile
• affittuario
• familiare che convive con il proprietario dell'immobile

Modalità di concessione delle detrazione
Per ottenere la detrazione non è necessario effettuare alcuna richiesta specifica ma è sufficiente presentare direttamente in dichiarazione dei redditi la spesa sostenuta.
Bisogna però fare attenzione ad alcuni aspetti:
L'intera somma deve essere pagata tramite un bonifico bancario che deve presentare la causale del versamento con l''indicazione della motivazione dell'acquisto, del numero di fattura e del nome dell'azienda installatrice.
Bisogna inoltre indicare i dati dell'azienda, codice fiscale e partita iva.

3.2.2) Contributi all'acquisto
La legge n° 13/1989 prevede dei fondi da destinare ad ogni regione e comune per contribuire al superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati.
Si tratta di fondi che variano annualmente, si consiglia quindi di verificare presso l'ufficio comunale di residenza l'ammontare per l'anno in corso.

Chi può accedere al contributo
Il contributo può essere richiesto da persone con invalidità motorie attestata da certificato medico.

Come presentare domanda
La domanda per ottenere il contributo va presentata al proprio Comune di residenza entro il primo marzo di ogni anno.
Deve essere allegata alla richiesta la documentazione medica attestante l'invalidità, l'ubicazione dell'immobile e la descrizione delle opere da eseguire.
In base alla gravità dell'invalidità e all'ordine cronologico di consegna delle domande, viene fatta una graduatoria per la concessione dei contributi.

Ammontare del contributo
Il contributo copre l'intera spesa sino a € 2.582,28; per costi da € 2.582,29 a € 12.911,42 si aumenta il contributo massimo sino al 25%; per costi da € 12.911,43 a € 51.645,69 si aumenta di un ulteriore 5%.

4) Conclusioni
Questa piccola guida ha lo scopo di fornirti una visione complessiva di tutti gli aspetti che concorrono nella scelta dell'impianto montascale, ti invitiamo a contattarci in qualsiasi momento per ogni dubbio.
I nostri consulenti sono a tua completa disposizione per aiutarti nella scelta del montascale più adatto alle tue necessità.

 

Vuoi essere contattato? Lascia nome e numero di telefono: ti contatteremo noi.
Ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003,
Chiama gratis!800-863043 Offerte Speciali Richiedi un preventivo